La propagazione dei DNS

Aldersoft | Web Design Genova | creazione siti internet | SEO Genova | promozione sui motori di ricerca La propagazione dei DNS

La propagazione dei DNS

Le informazioni contenute in questa pagina sono valide esclusivamente per i domini gestiti da Aldersoft sas.

 

Trasferimento di un dominio sui server Aldersoft

Durante la fase di trasferimento verso i server Aldersoft di un dominio già esistente occorre tenere presente che vi sono delle procedure che interessano la rete internet a livello mondiale e riguardano tutti i servizi associati al dominio stesso (sito web, accessi FTP) e servizi di posta elettronica.

Per fare in modo che tutti gli utenti di internet vedano il vostro nuovo sito realizzato da Aldersoft le varie autorità (nazionali o internazionali) che gestiscono i domini di nome devono comunicare il nuovo indirizzo IP del dominio a tutte le aziende di telecomunicazioni (di seguito le chiameremo telecom) che forniscono l'accesso ad internet (ad esempio per l' Italia citiamo Telecom, Fastweb, Tiscali, Albacom, Wind Infostrada, ecc.)

Questa fase si definisce Propagazione dei DNS.

Propagazione dei DNS

Per i domini con estensione.IT la propagazione dei DNS è gestita dalla Registration Authority Italiana (www.nic.it), per altri domini (.COM.ORG.NET.EU ecc.) la procedura viene gestita da altre Authority internazionali.

La propagazione dei DNS ha inizio nel momento in cui l'Authority  competente comunica a tutte le telecom del mondo il nuovo indirizzo IP del dominio.

Da questo momento le varie telecom devono aggiornare i loro database, per consentire ai loro utenti di vedere il dominio sui server Aldersoft, e per recapitare le email sul sistema di posta gestito da Aldersoft.

Non tutte le telecom impiegano lo stesso tempo per aggiornarsi col nuovo IP, in media il tempo necessario può andare da poche ore sino ad un massimo di 72 ore. In ogni caso occorre tenere presente che questo tempo è sempre a discrezione (e sotto la responsabilità) delle varie telecom. Non vi è alcun modo di intervenire per modificare i loro tempi di aggiornamento.

Vediamo i due casi che si presentano durante la fase di propagazione dei DNS, sia per il web che per la posta elettronica:

  1. Utente del vostro sito (o mittente di un messaggio email a voi destinato) che si collega ad internet tramite una telecom che NON SI E' ANCORA AGGIORNATA:
    1. tramite il suo browser lui vede in internet la versione precedente del vostro sito.
    2. se il vostro sito prevedeva delle aree ad accesso riservato lui continua ad accedere sul vecchio server, quindi eventuali dati che lui aggiornerà non saranno salvati sul server Aldersoft, perciò tra qualche ora dovrà reinserirli nuovamente. Per evitare ciò sarà opportuno in questa fase sospendere l'accesso alle aree riservate del vecchio sito. Anche il carrello della spesa (per i siti di e-Commerce) sarà opportuno sospenderlo, poichè gli ordini arriveranno sul vecchio server.
    3. se vi invia un'email, questa verrà recapitata sul vecchio sistema di posta (quello non gestito da Aldersoft). Se il precedente gestore avrà tempestivamente disabilitato le vostre caselle email, il mittente riceverà un messaggio di errore, potrà reinviare il messaggio che vi giungerà, trascorsa la fase di propagazione dei DNS, sul nuovo sistema di posta gestito da Aldersoft
  2. Utente del vostro sito (o mittente di un messaggio email a voi destinato) che si collega ad internet tramite una telecom che  SI E' GIA' AGGIORNATA:
    1. tramite il suo browser lui vede in internet la versione aggiornata del vostro sito, quella prodotta da Aldersoft.
    2. se il vostro sito prevede delle aree ad accesso riservato lui ad accede al nuovo server, e tutti dati che inserirà verranno correttamente memorizzati. Anche il carrello della spesa (per i siti di e-Commerce) funzionerà correttamente.
    3. se vi invia un'email, questa verrà recapitata sul nuovo sistema di posta (quello gestito da Aldersoft). La posta potrà essere letta dalla webmail (hhtp://mail.vostrodominio.it) o tramite un programma client di posta elettronica  (Outlook, Windows Live Mail, Mail per Mac, ecc.) Per conoscere i parametri di configurazione cliccate qui